Un gioco sottile e intrigante di movimenti senza tempo né dimensioni; una tavolozza di sensazioni colorate, di percezioni visive plurali e accattivanti, diverse tra loro, immerse tra straordinari fasci di luce, che prendono vita e si irradiano dal “pennello” dell’artista romana per poi diffondersi nell’acqua, in stretta sintonia con l’armonia dei corpi femminili, tra spazi indefiniti, inediti e nuovi. “I colori si stemperano sott’acqua come inchiostri immaginari che spandendosi assumono forme diverse intorno alle quali modelle e le sincronettes inventano una fantastica danza”. Questa è una delle tante riflessioni ispirate dalla ricerca di Patrizia Savarese, uno studio di gran pregio linguistico in cui colori, equilibri compositivi, creatività e armonia si coniugano in una trama di raffinata bellezza stilistica e ne fanno un segmento iconico stimolante, tra i tanti costruiti negli anni dall’autrice romana. Quattro variabili, collegate tra loro da un rapporto unico di sensazioni e percezioni ricche di originali annotazioni emotive; quattro elementi che costruiscono, immagine dopo immagine, tanto come elementi singoli, quanto come insieme, altrettanti spartiti musicali da cui si diramano note surreali che si avvitano poeticamente in un mondo di sensazioni indecifrabili, ermetiche, enigmatiche, come il fumo da un fornello di un pipa. Colori che si dissolvono, si perdono nell’acqua tra segmenti infiniti di un mondo irreale, originale, in ogni momento diverso, che si rinnova attimo dopo attimo, in un movimento continuo e irrazionale. Il tutto nel contesto di un equilibrato ed armonico dosaggio strutturale di luce per cui, entità grafiche diverse, nascono e muoiono in mondi improbabili e irripetibili, in situazioni irreali e imprevedibili. Momenti unici, singolari, che si rivelano e si modificano nello spazio di un attimo e che i corpi femminili, con la grazia dei loro movimenti, governano in una struttura narrativa di alto profilo espressivo. Il lavoro è tessuto con equilibrio stilistico e armonia cromatica nell’ambito di una indagine a forte valenza creativa. Patrizia Savarese osserva il mondo e del mondo i dettagli e attraverso essi lancia messaggi, anche intimi, che sollecitano discussioni, riflessioni, approfondimenti. L’autrice, che dimostra grande padronanza tecnica e uno spiccato gusto estetico, riesce, attraverso questo contesto, fresco, vibrante e musicale, ad essere “veicolo” per trasmettere ottimismo, benessere, fiducia, positività. (Fausto Raschiatore)