Gli abitanti del popolare quartiere della Cipressina nella prima periferia di Mestre, isolati dal resto della terraferma veneziana in conseguenza dei lavori di costruzione di due sottopassi ferroviari, hanno avuto per più di un anno un unica chance di comunicazione diretta con il centro...questo malfermo e contorto, ora rimosso, "budello" di tavole giuntate! L' angusto passaggio ciclistico (con qualche dubbio sulla segnaletica!) e pedonale ha finito per mettere in luce la cortesia ed il rispetto reciproco di coloro che si incrociavano al suo interno e consentito di ridurre la cosiddetta "bolla prossemica" che ci fa troppo spesso rimanere estranei..quasi infastiditi dalla presenza dell'Altro!

FOTOlogie
Genius Loci