Le fotografie mettono la realtà con le spalle al muro. Di fronte all'obiettivo le cose si arrendono, alzano in alto le mani, si lasciano prendere inermi. Soprattutto, le cose muoiono, di fronte alla macchina, si fanno eternare in una postura, bloccate in un'ultima posa. Perché dentro le foto poi le cose non cambiano più. È un piccolo paradosso, e al tempo stesso un piccolo miracolo, quello che avviene nella Venaria di Ornella Orlandini. A dispetto infatti della fucilazione con cui la fotografia mette sempre in ginocchio il reale, di fronte all'obiettivo di Ornella Venaria diventa una città in cui è la metamorfosi a battere il tempo. A guardarla, sfogliando foto per foto, Venaria si presenta a ogni scatto diversa, a volte lunare, metafisica, altre volte algida, di volta in volta centro dell'universo e poi invece periferia, spazio di transito, striscia di cemento su cui qualcuno lascia traccia di sé. Ornella Orlandini ha un talento tutto particolare per stravolgere le forme, far fare torsioni alle cose. Ma senza violenza, come qualcosa che ha più a che fare con una caratteristica intrinseca, biologica, alle cose, che con una volontà di stravolgerle E grazie a lei Venaria, diventa così un organismo vivente, un corpo che nasce, che cresce, e che ogni giorno cambia di forma. Come un corpo che prende consapevolezza di sé, mentre si vede mutare da sotto i vestiti, che ogni giorno prova a dirsi "Io sono", e poi però sospende il giudizio, aspetta l'indomani per vedere come sarà. E così la Reggia e i binari del treno, il forcone, gli albeghi e i muletti, i commercianti, gli equilibristi, i bambini, e persino quelli che stanno nascosti sotto gli ombrelli, tutte queste cose non sono altro che gli organi che vivono dentro la stessa città, che condividono un corpo. E così Venaria sotto lo sguardo visionario e però discreto di Ornella diventa il corpo di un adolescente che si guarda allo specchio, che si cerca, si passa sulla pelle le mani, e sa che domani sarà già tutto cambiato. (Andrea Bajani)

Il libro è edito da EGA editore (Edizioni Gruppo Abele) ed è in distribuzione in tutte le librerie. Lo si trova anche nel circutio di distribuzione on line HF distribuzione http://www.hfnet.it/libro.asp?Codice=08EGA596
FOTOlogie
Genius Loci