Il lavoro, una serie di visioni multiple di Berlino, metropoli multiforme ed incerta, vuole essere una riflessione sulla fotografia come linguaggio capace di mettere in relazione aspetti visibili della realtà con ordini concettuali complessi.
Uno sguardo sulla città complessa, la cui rappresentazione suggerisce una serie di ipotesi aperte, aventi in comune l’idea di città come interazione. Realtà complessa raccontata attraverso narrazioni complesse: un paesaggio formato da sguardi molteplici, sovrapposizioni di visioni che nel loro combinarsi danno vita a rappresentazioni multiformi, da cui emergono aspetti imprevisti: punti di vista in continuo movimento, frutto di visioni caotiche dello spazio che ogni giorno ci sfugge, ci confonde, mescolando di continuo segni differenti.

FOTOlogie Genius Loci