Un autore che studia ed indaga la natura, in molte delle sue angolazioni: quelle più nascoste e segrete, senza essere invadente né indiscreto, con un linguaggio di ottimo pregio stilistico a valenza concettuale. Questo in sintesi è Daniele Ghisla fotografo. Persona sensibile, che opera esclusivamente con il colore a cui affida le proprie riflessioni sulla natura, tra quegli spazi spesso difficili da leggere ed interpretare. “Itinerario ghiacciato” è un segmento, apprezzato dal pubblico e dalla critica, tra i tanti elaborati dall’autore di Borgomanero (NO): immagini che tratteggiano, per l’appunto, un itinerario di singolare equilibrio descrittivo, percorso di emozioni, impressioni, punti di vista, raccolti in un volume (Itinerario Ghiacciato) edito da L.P.Photocolor (Cureggio/NO), vincitore, nel 1996, del “Premio Città di Prato”, come migliore pubblicazione fotografica dell’anno. In questo profilo ne presentiamo un frammento. E’ una ricerca tipica della produzione del fotografo piemontese, realizzata, come quasi tutte le sue indagini, tra le pietre e gli arbusti dei torrenti, sul ghiaccio, tra gli spazi angusti ed infiniti della natura, sfidando i rigori dell’inverno, lungo gli specchi d’acqua, osservando ed interpretando le spirali in cui talvolta si avvitano e si divertono in libertà i riflessi dell’acqua, mentre dialogano e giocano tra loro, silenziosi ed accattivanti. L’autore osserva i dettagli del ghiaccio e crea realtà nuove, tracciati espressivi improbabili, come se traslasse, tramite il mirino della sua macchina fotografica, un universo complesso e lo portasse in superficie, sotto una luce nuova. Ghisla studia ed indaga i microcosmi della natura ed in particolare quelli del ghiaccio traendone fotografie stimolanti nei cromatismi e nella grafica, realizzate con una tessitura in cui colori e stilizzazioni si coniugano poeticamente in una trama originale di suggestiva bellezza. Un gioco raffinato di sensazioni emotive che l’autore trasfigura dall’interpretazione delle onde dei fiumi, tra filamenti di ghiaccio, osservando il letto di un torrente, per poi inventare, in una tessitura iconica elegante, annotazioni singolari ed uniche. Daniele Ghisla opera nell’ambito del gruppo L’Immagine e del Circolo Fotografico Milanese. Dopo una prima esperienza nell’ambito della fotografia di architettura e di paesaggio approda allo studio e all’analisi del paesaggio indagato nei suoi aspetti più "intimi" (Fausto Raschiatore)