Ogni anno l'acqua inquinata provoca gravi malattie e morti tra le comunità del deserto del Rajasthan. Nella regione di Marwar la Bahagirati Foundation - una ONG indiana - gestisce un programma speciale di protezione dell’acqua. Si tratta di un modello integrato per lo sviluppo il quale agisce su diversi micro-livelli sociali. In primo luogo ha lo scopo di fornire un ambiente favorevole in cui gli abitanti dei villaggi, e gli animali, possano accedere all'acqua resa potabile e adeguata - un'operazione fatta con le tecnologie più appropriate nel rispetto dei vincoli di equilibrio ambientale e delle conoscenze tradizionali. In secondo luogo, tale modello vuole rispondere alle esigenze delle comunità affrontando le questioni di alfabetizzazione, educazione dei figli, salute, igiene ed emancipazione - l'accesso delle donne alle possibilità di guadagno, ad esempio, è facilitata attraverso lo sviluppo di attività collettive, quali la tessitura, la cucina, e di altre risorse naturali. Le istituzioni collettive dei villaggi beneficiano quindi dell’aiuto di un network di supporto in cui vengono costruite, o implementate, nuove capacità locali per lo sviluppo e la mobilitazione - rafforzando il processo decentralizzato dell’autorità sociale locale. Promuovere la consapevolezza sulla salute, l’igiene e la sicurezza, favorire lo sviluppo tramite il cambiamento e la crescita considerando l'importanza dell'interazione umana con l'ambiente, è il primo passo per creare una governance responsabile.

In Water in the desert of Rajasthan ho documentato le parti più significative di tutto il processo mostrando: dalle specifiche condizioni di crisi idrica, a come sono stati risolti alcuni casi, alla realtà quotidiana di alcune famiglie. Questo lavoro vuole sottolineare l'importanza della sostenibilità nel processo di crescita e sviluppo di ogni comunità. La conoscenza e l'educazione hanno un ruolo fondamentale per preservare il patrimonio culturale e naturale delle popolazioni autoctone e rappresentare una via d'uscita alla povertà e la mancanza di risorse. (Moria De Zen)

sito web personale: http://www.moriadezen.com