Il 24 maggio scorso il sindaco di Venezia, Massimo Cacciari, ha inaugurato a Campalto una nuova "porzione" del costruendo Bosco di Mestre. Si tratta di una ampia zona verde (7 ettari) racchiusa tra Via Orlanda e la gronda lagunare. Il bosco è stato "idealmente" dedicato alla memoria di Giulia Abbadir, scomparsa un anno fa in conseguenza di una tragico incidente stradale occorsole proprio lungo la Via Orlanda. Nel realizzare le immagini di questa serie mi sono tornati alla mente gli articoli dedicati dalla stampa locale all'avvenimento e la risposta civile, ferma, ma composta degli abitanti del quartiere che nelle settimane successive al tragico incidente avevano occupato in più di una circostanza la sede stradale organizzando partite di calcetto o improvvisati sit-in di protesta contro il traffico pesante. Nell'ammirare gli aperti paesaggi che guardano verso la laguna non ho potuto non pensare a Giulia..a suoi sogni infranti di ragazza. Per un attimo mi è sembrato quel giorno di sentirla presente, consolare le amiche e compagne ancora in lacrime durante la mesta cerimonia intorno al "suo" albero. E la consapevolezza si fa quasi rabbia al pensiero di quante umane, vivide esperienze le sono state precluse..da un destino così cinico e crudele!

FOTOlogie

Genius Loci