Interposto tra due grossi quartieri residenziali (Bissuola ed Aretusa) ad Est del centro abitato mestrino, Bosco Osellino comprende una superficie di circa 9,7 ettari , dei quali 8,9 effettivamente boscati. Delimitato su tre lati da altrettanti corsi d’acqua, il fondo si presenta di forma subrettangolare, interamente pianeggiante, posto ad un’elevazione appena superiore al medio mare (1,7- 0,5 m ), con lievissima pendenza in senso Nord/Sud, dunque frequentemente soggetto a fenomeni di ristagno idrico. L’opera è stata completata da elementi di protezione (rete perimetrale) e di arredo (sentiero pedonale segnaletica, filare alberato lato Osellino). Tra le specie arboree impiegate la Farnia ed il Carpino bianco rappresentano da sole poco meno del 50% degli effettivi, richiamando quella che dovrebbe essere la tipologia forestale di riferimento, ovvero il Querco-carpineto planiziale. Accanto alle piante arboree una significativa presenza è costituita dalle arbustive (11% degli effettivi), spesso rappresentate da Rosacee, Betulacee e Cornacee (Prugnolo, Rosa canina, Pado Frangola, Nocciolo, Sanguinello, Corniolo), destinate a fornire richiamo alimentare per l’entomofauna e soprattutto per l’avifauna. La gestione selvicolturale in questa fase deve preoccuparsi di “seguire” l’evoluzione del bosco, limitando lo sviluppo delle nitrofile e delle lianose (rovi, clematide) laddove queste stiano compromettendo la sopravvivenza delle piante arboree, asportando i soggetti morti, selezionando i polloni sulle ceppaie, effettuando locali rinfoltimenti, allevando le piante più promettenti. Accanto alle cure colturali l’impianto potrà essere precocemente orientato verso usi didattico-ricreativi, a favore della popolazione locale e delle scuole, attraverso l’apertura di percorsi interni e la creazione di radure attrezzate nelle quali si possano sviluppare temi specifici (la fauna nemorale, la flora dei boschi planiziali, il sottobosco igrofilo, ecc.). (tratto da: Gestione del Bosco di Mestre - http://www.ambiente.venezia.it/verde/Bosco_Mestre/index.htm)

FOTOlogie
Genius Loci