In un pomeriggio della primavera del 1986 mi sono recato all'inaugurazione della mostra "Dialectical Landscapes - Nuovo Paesaggio Americano" presso il Museo Fortuny a Venezia. Io ed i miei amici, allora "fotoamatori" legati ai circoli locali restammo esterrefatti dinanzi a quelle foto che mostravano una realtà, ma soprattutto un modo di fotografare e di scegliere soggetti e situazioni così lontani dalla nostra sensibilità di allora. Non mi rendevo conto che quel tipo di fotografia avrebbe non poco condizionato il mio personale percorso di ricerca per immagini, ma anche costituito un solido punto di riferimento per la riflessione culturale sul rapporto uomo-paesaggio-territorio. Cercherò in queste pagine di presentare gli autori più interessanti della generazione post Ansel Adams ("post" non tanto cronologicamente, ma soprattutto "formalmente") attraverso estratti dei testi di riferimento, delle introduzioni e presentazioni ai loro libri fotografici.